Rubriche




link alle pagine dell'Assessorato

grappolo Viticoltura - Schedario Viticolo

Riferimento Interno

Caravaggio: Bacco - particolare Riferimento: Dott. Lorenzo Filomena
Telefono: 0825-765.630
Fax: 0825-765.421
E-mail: lorenzo.filomena@regione.campania.it

Domande di Autorizzazione ai nuovi impianti vigneti
(1% del potenziale viticolo)

Caravaggio: Bacco - particolare Si comunica che le domande di Autorizzazione ai nuovi impianti vigneti (1% del potenziale viticolo) possono essere presentate ai Centri di Assistenza Agricola (C.A.A.) fino al 31 marzo p.v.

Le condizioni di ammissibilità sono riportate nel D.M.del 15/12/2015 n.12272 .

Ulteriori informazioni possono essere chieste
- ai Servizi Territoriali Provinciali

- all'UOD 11 - Sviluppo delle Produzioni Vegetali
ai numeri 081.796-7250 - 081.796-7543

-al riferimento Proviciale, Dott. Lorenzo Filomena
al numero 0825.765-630
E-mail: lorenzo.filomena@regione.campania.it

Diritti di Reimpianto Vigneti

Caravaggio: Bacco - particolare Nota del Dirigente della UOD
"Sviluppo delle Produzioni Vegetali" del 29/10/2015.



In data 29/10/2015 sono state fissate le scadenze per ottenere il diritto di reimpianto da trasferire entro il 31 dicembre 2015:

25/11/2015: Data ultima di presentazione al STP di Avellino della domanda per acquisire il nulla-osta all'estirpazione delle superfici vitate e conseguente assegnazione del diritto di reimpianto ( Mod. R1). (pdf 101 Kb)
Nella domanda deve esplicitarsi che trattasi di acquisizione di diritto per trasferimento

10/12/2015: Data ultima di comunicazione di avvenuto estirpo da parte del viticoltore

17/12/2015: Data ultima di controllo in campo da parte del STP di Avellino di avvenuta estirpazione del vigneto

22/12/2015: Data ultima per il rilascio del diritto di reimpianto da parte del STP di AV

31/12/2015: Data ultima di registrazione del contratto di vendita del diritto di reimpianto alla Agenzia delle Entrate

11/01/2016: Data ultima di trasmissione della scrittura privata (da allegare al Modello R4) registrata al STP per aggiornamento registro informatico
Mod. R4 (pdf 272 Kb)

Le comunicazioni al produttore avverranno esclusivamente via P.E.C.
Il diritto di reimpianto trasferito, per poter essere esercitato dal nuovo proprietario, deve necessariamente essere convertito in Autorizzazione, previa richiesta dei viticoltori al STP

Nuovi Vitigni ammessi in provincia di Avellino

Caravaggio: Bacco - particolare Il Decreto Dirigenziale n.107, del 24 marzo 2010, inserisce nuovi vitigni tra le varietà per uva da vino in Campania in attuazione della DGR 1426 del 16 luglio 2004.
Le varietà a bacca bianca ammesse in provincia di Avellino sono pertanto

Bombino bianco
Malvasia bianca
Roviello B.

Modifiche alle disposizioni per le iscrizioni secondarie dei vigneti già iscritti agli Albi a D.O.

Caravaggio: Bacco - particolare
Con Decreto Regionale Dirigenziale n. 266 del 23/10/2009, sono state modificate le disposizioni per le iscrizioni secondarie dei vigneti già iscritti agli Albi a Denominazione di Origine.
A decorrere dalla campagna viticola 2009/2010, sarà possibile:

  • per i vigneti già iscritti agli Albi D.O. come iscrizione primaria, per i quali è stata presentata domanda di iscrizione secondaria, le superfici vitate potranno essere iscritte ad altri Albi D.O. o agli Elenchi IGT, senza che vengano effettuati i prescritti controlli in quanto già effettuati per le iscrizioni primarie;
  • per i vigneti già iscritti agli Albi D.O. come iscrizione primaria, per i quali non è stata presentata alcuna domanda di iscrizione secondaria negli Elenchi delle vigne IGT (IGP), le superfici potranno essere automaticamente iscritte d’ufficio dalle competenti Camere di Commercio al momento della presentazione della denuncia annuale di produzione delle uve da parte del conduttore.

Caravaggio: Bacco - particolare Il Reg. CE 1493/99 all’art. 16 stabilisce che ogni Stato membro proceda all’inventario del potenziale viticolo.
Pertanto ogni viticoltore deve dichiarare i propri vigneti presso gli ex Ispettorati Agricoli o presso il proprio CAA.
Chiunque non abbia provveduto entro il 31 gennaio 2002 può, mediante il pagamento di una sanzione, procedere alla dichiarazione.
La sanzione ammonta a 50 euro ogni 1000 metri quadri non dichiarati.

Caravaggio: Bacco - particolare